I rossi

“Varda chi, varda sta scümma
Sanguanon, cume la sfümma:
la cur via dal biccer
a saltand, cume van via
dal palpee brusaa, lugher:
quest l’è un vin che mett
legria; l’è un poo gross,
ma fa nagott”.

“Guarda qui, guarda sta schiuma
Sanguanon! Come la sfuma:
scorre, salta dal bicchiere
come fanno le faville
della carta quando brucia.
Questo è un vino che mette allegria:
è un po’ grosso, non importa…


In queste parole del Porta (dal “Brindes de Meneghin”), è espressa l’anima dei rossi della nostra terra: convivialità, allegria, freschezza, finanche salubrità.